Comune di Arcugnano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie MUSICA ANTICA AD ARCUGNANO - AUTUNNO 2017

MUSICA ANTICA AD ARCUGNANO - AUTUNNO 2017

E-mail Stampa PDF

Musica Antica ad Arcugnano

Autunno 2017

In memory of prof. gordon murray

Musica Antica ad Arcugnano, la tradizionale stagione concertistica autunnale con strumenti storici dell’Accademia Berica per la Musica Antica, giunge quest’anno alla sua XII edizione, con la soddisfazione di aver consolidato anche la stagione primaverile I Giovani e la Musica Antica, che nello scorso mese di aprile ha superato brillantemente il suo terzo ciclo con due concerti in Sala Consiliare (l’Ensemble degli studenti del Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza” e il Trio Las Arenas), accolti dal favore di un pubblico caloroso, che in entrambe le occasioni ha gremito la sala fino all’ultimo posto disponibile.

La diffusione della musica antica, eseguita con strumenti originali o copie artigianali di strumenti d’epoca secondo una prassi storicamente informata, rimane il principale obiettivo degli appuntamenti di Musica Antica ad Arcugnano, nella convinzione che l’arte musicale prodotta nei secoli passati sia una delle migliori rappresentazioni della varietà espressiva e della capacità di comunicazione dell’uomo europeo, nonostante le differenze geografiche e linguistiche. La conoscenza delle nostre radici, attraverso la riproposizione dell’ambiente sonoro caratteristico dei diversi contesti in cui le musiche furono prodotte, può contribuire a rendere migliore il nostro mondo moderno, suscitando in noi la curiosità, prima, e lo stupore, poi, per le innumerevoli e meravigliose creazioni di cui l’uomo è stato capace. È uno stimolo a non perdere mai di vista le infinite possibilità comunicative da cui dipendono le relazioni umane, anche attraverso il mondo dei suoni, e di cui l’uomo contemporaneo dispone in quantità e qualità potenzialmente superiori rispetto al passato. La musica antica, come tutta l’arte, ci rende consapevoli delle nostre responsabilità attuali: perseguire la “bellezza”, in senso ampio, in tutti gli ambiti del nostro vivere quotidiano.

L’impegno di Musica Antica ad Arcugnano, come sanno bene coloro che da tanti anni ci seguono, è quello di ricercare, nei repertori della musica medievale, rinascimentale, barocca o classica, temi innovativi, percorsi originali, stimoli che attirino l’attenzione del pubblico d’oggi e lo conducano con intelligenza e semplicità alla scoperta di strumenti storici e di capolavori a volte meno conosciuti ma di rara bellezza.

Il primo appuntamento avrà come protagonista la tromba nella sua evoluzione tecnologica dalla tromba naturale, alla tromba a chiavi, a quella a valvole e infine a pistoni, in un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, aiutati dai migliori autori che scrissero per quegli strumenti. L’ospite protagonista sarà il trombettista Simone Amelli, accompagnato all’organo positivo da Nicola Lamon (Domenica 8 Ottobre, Chiesa di S. Giustina, Arcugnano).

Il secondo concerto sarà invece dedicato agli strumenti ad ancia, l’oboe e il fagotto, attraverso alcune delle più importanti pagine che nel periodo barocco furono scritte per questi strumenti da autori come Fasch, Zelenka e Haendel. Due gli oboisti barocchi che si esibiranno, Arrigo Pietrobon e Michele Antonello, accanto ad Andrea Bressan al fagotto barocco, accompagnati dal clavicembalista Francesco Bravo (Domenica 5 Novembre, Chiesa di S. Giorgio in Gogna, Vicenza).

Particolarmente insolito il tema della terza serata, nella quale saranno proposti esclusivamente quartetti e quintetti originariamente scritti per strumenti ad arco, o per clavicembalo, flauto, oboe e archi, ma eseguiti qui secondo la pratica in uso nella corte di Dresda, intorno agli anni 1775-1790, di “accomodarli”, ossia trascriverli, per due clavicembali. Sarà l’occasione, rara, di ascoltare quartetti e quintetti di autori allora famosi in Europa, come Tommaso Giordani, Ernst Eichner, Luigi Boccherini e Johann Christian Bach, direttamente dalle fonti manoscritte conservate nella prestigiosa Biblioteca Statale e Universitaria della capitale sassone, attraverso il timbro e le possibilità polifoniche e dinamiche che permettono i due clavicembali. Il concerto è frutto della ricerca e dello studio della prassi esecutiva specifica, che i due clavicembalisti dell’Accademia Berica per la Musica Antica, Francesco Bravo e Alessandro Padoan, conducono da vari anni (Domenica 26 Novembre, Chiesa di S. Giustina, Arcugnano).

Come ogni anno siamo riconoscenti alla Parrocchia di S. Giustina e all’Assessorato alla Cultura del Comune di Arcugnano per il sostegno offerto a Musica Antica ad Arcugnano, nonché a tutti i nostri sponsor. Un grazie particolare rivolgiamo anche alla Parrocchia di S. Giorgio per aver concesso l’uso della splendida chiesa romanica per il secondo concerto della nostra stagione.

____________________________

Questa XII edizione di Musica Antica ad Arcugnano è dedicata al grande Maestro e Amico Gordon Murray, clavicembalista, organista e fortepianista canadese, per più di trent’anni, fino al Giugno 2016 quando raggiunse la pensione, Professore di Clavicembalo all’Università per la Musica e la Arti Interpretative di Vienna, tragicamente scomparso a causa di un incidente stradale lo scorso 12 Marzo all’età di 68 anni. Gordon Murray, lo scorso febbraio, aveva accettato il nostro invito ad aprire questa stagione autunnale con un concerto per clavicembalo dedicato al repertorio francese.

I tantissimi suoi studenti ed amici (compreso il sottoscritto) sparsi in tutto il mondo possono testimoniare il vuoto lasciato da quest’improvvisa e scioccante perdita. Persona di grandissima umanità, insegnante instancabile e generosissimo, riusciva a trasmettere come pochi il suo grande amore e la sua gioia nel fare musica, nel comunicare con la musica. La sua è stata una lezione di vita, tipica dei grandi uomini e musicisti, di coloro i quali comprendono il ruolo della musica all’interno del più ampio contesto delle relazioni umane e delle molteplici passioni che costituiscono il nostro vivere quotidiano. Questo ricordo vuole essere il nostro ringraziamento per il dono di averlo conosciuto e la nostra testimonianza.

Alessandro Padoan

Presidente dell’Accademia Berica per la Musica Antica

Direttore artistico di “Musica Antica ad Arcugnano”

( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )


 

IL PROGRAMMA

Arcugnano, Chiesa di S. Giustina

Domenica 8 Ottobre 2017, ore 18.00

L’EVOLUZIONE DELLA TROMBA

DAL SEICENTO ALL’OTTOCENTO

SIMONE AMELLI:

Tromba naturale, tromba a chiavi, tromba romantica, cornetta storica

NICOLA LAMON:

Organo positivo

_______________________________________

Vicenza, Chiesa di S. Giorgio in Gogna

Domenica 5 Novembre 2017, ore 18.00

IL GRANDE REPERTORIO BAROCCO

PER GLI STRUMENTI AD ANCIA

CON BASSO CONTINUO

ARRIGO PIETROBON: Oboe barocco

MICHELE ANTONELLO: Oboe barocco

ANDREA BRESSAN: Fagotto barocco

FRANCESCO BRAVO: Clavicembalo

_______________________________________

Arcugnano, Chiesa di S. Giustina

Domenica 26 Novembre 2017, ore 18.00

QUARTETTI E QUINTETTI

“ACCOMODATI” PER DUE CLAVICEMBALI

FRANCESCO BRAVO: Clavicembalo

Alessandro PaDoan: Clavicembalo

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Access this URL (http://www.comune.arcugnano.vi.it/attachments/Musica_Antica_Arcugnano_2017.pdf)link_broken.pngMusica_Antica_Arcugnano_2017.pdf 0.2 Kb
Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Settembre 2017 09:28